Home

 


loghino poldo

 

 PER RIMANERE AGGIORNATI SULLE INIZIATIVE DI

"POLDO, BUONO DA MATTI",

visitate la sua pagina facebook:  

https://www.facebook.com/POLDO-Buono-da-matti-921547817954155/?fref=ts

Cooperativa L'Arte della Cura

 

La Cooperativa Sociale L’Arte della Cura nasce nel Febbraio 2002 all’interno della Casa dell’Ospitalità, Comunità Psichiatrica Protetta di tipo B (CPB) secondo la D.C.R. n. 357 – 1370 del 28.1.1997, con medio livello di protezione e di intervento riabilitativo, riconosciuta dall’ASL9 del Piemonte con delibera n. 426 del 22.5.2002, e accreditata in via definitiva dalla Regione Piemonte con D.G.R. n. 95-13035 del 30/12/2009 ("Accreditamento istituzionale delle strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie per la salute mentale"). 

La Casa dell’ Ospitalità, nata nel 1971 nell’ambito della diocesi di Ivrea come struttura di prima accoglienza per ospitare persone appartenenti all’area del disagio (malati o insufficienti mentali, alcolisti, persone senza fissa dimora, ecc.), è stata sostenuta e gestita, a partire dal 1984, dallAssociazione Comunità Casa dell’ Ospitalità – ONLUS.

L’evoluzione e la ristrutturazione dei servizi socio assistenziali e sanitari pubblici e le carenze strutturali dei servizi di diagnosi e cura e degli ambulatori psichiatrici, hanno favorito l’orientamento dell’ Associazione all’accoglienza e cura di persone in condizione di sofferenza psichica, in prospettiva riabilitativa e di reinserimento sociale. Il tutto in un ambiente che, pur caratterizzato da adeguate professionalità, continuasse a garantire, in una dimensione familiare, rispetto ed amore verso ogni singolo paziente.

 

La missione dell’Associazione Comunità Casa dell’Ospitalità è continuata attraverso la Cooperativa Sociale L’Arte della Cura s.c.s. in quanto tutte le persone che prestavano servizio retribuito presso l’ Associazione sono entrate a far parte della Cooperativa o hanno stabilito con essa i relativi contratti.

La Comunità Casa dell’ Ospitalità, a partire dal 2002, è stata gestita attraverso l’intervento di due Enti per un periodo di transizione durato otto anni: 

- L’ Associazione Comunità Casa dell’Ospitalità, titolare delle convenzioni ed autorizzazioni con le varie ASL, nonché del contratto di comodato dell’edificio ospitante la struttura sanitaria nei confronti del proprietario.

- La Cooperativa L’Arte della Cura s.c.s., che ha gestito le attività ordinarie della Comunità Casa dell’Ospitalità mediante la fornitura dei servizi ai pazienti, assumendosi oneri e responsabilità che ne derivano, e secondo le modalità e lo spirito che hanno ispirato l’attività dell’ Associazione fin dalle sue origini.

 

Da giugno 2010 la Cooperativa L'Arte della Cura è l'unico Ente titolare della gestione del servizio proprio della Comunità "Casa dell'Ospitalità" e delle altre strutture che a questa fanno riferimento nell'ambito del Dipartimento di Salute Mentale della ASL TO4.

Nel 2012 nasce la Fondazione Casa dell'Ospitalità ONLUS che, da gennaio 2014, diviene pienamente operativa, e acquista dalla Diocesi di Ivrea l'immobile sede della Casa dell'Ospitalità

 

Nel gennaio 2008 la Cooperativa ha inaugurato un Piccolo Nucleo di Convivenza Guidata, casa La Betulla, e nel mese di maggio 2010 è divenuto operativo un secondo Nucleo, casa Granpasso, entrambi rivolti a persone con problemi di natura psichiatrica in una fase più avanzata del loro percorso terapeutico. 

La Cooperativa opera per far sì che i servizi offerti si propongano come luogo di accoglienza e cura di persone in condizione di sofferenza psicotica, in prospettiva riabilitativa e di riorientamento, dove ciascun ospite abbia la sicurezza di essere accettato nella sua particolarità e possa manifestarsi nella sua totalità.